PERPLESSITUDINI

Non so se sia peggio aver tamponato un tizio, avere sulla macchina dei danni pari ad un terzo del suo valore, avere il colpo di frusta mentre il conducente dell’altra auto sta benissimo o ricevere dal tamponato un sms con scritto “si vede ke sei molto intelligente: non se ne trovano molte di ragazze kosì complimenti” …. Dev’essere stato perché ho scritto la constatazione amichevole senza neanche un errore grammaticale, o forse perché l’ho chiamato per sentire se stava bene. Ovvio. Per questo, certo.

 

Poi oggi un nostro collaboratore mi ha detto che se fossi più furba potrei intortare un uomo e vivere per sempre ricca e contenta ma siccome son intelligente non lo faccio. L’ ho guardato con lo sguardo da pesce rosso nella boccia per qualche secondo prima di capire che era un complimento, e non sono ancora del tutto convinta che lo sia.

 

Non sarebbe più facile dirmi che ho delle belle tette e basta? Troppi giri di parole mi confondono.

 

Ciao, sono Elisewin e non so reagire dignitosamente ai complimenti e quella coda gigante ed ingombrante io la userei per nascondermi ma in men che non si dica diventa spelacchiata ed io mi vergogno.

HAI PRESENTE?

 sms di questa mattina:

collegaCavalla “in bocca al lupo esaurita”

io:”sto andando con lo stesso entusiasmo con cui un gatto andrebbe in un parco giochi a farsi tirare la coda da un gruppo di bambini assatanati”

collegaCavalla:”e tu fai finta di non averla la coda”

 

 

 

hai presente quelle volte che tu sei prontissima, e sei sicura di farcela perchè, dai, lo studio non è stato approfondito come vorresti ma il tema è così facile che.

 

 

E’ così facile che la domanda è “di che colore è il cavallo bianco di Napoleone?” e tu rispondi che il cavallo è un mammifero perissodattilo di grossa taglia e bla bla bla e arrivi a  citare anche tutti ma proprio tutti i cavalli residenti nel territorio italiano a oggi e appoggi la penna soddisfatta perchè ” ‘rcatroia c’ho perfino i crampi alla mano che a furia di citare cavalli, cammelli e via, anche le zebre più importanti non mi son accorta che è scaduto il tempo e ho scritto 5 fogli protocollo e che fiqa ce l’ho fatta”

 

 

Poi esci, fumi settordici sigarette e intanto chiami la mamma (che non senti da almeno 5 giorni perchè non potevi perdere 5 minuti al giorno di studio per sentirla) e ti viene in mente che forse hai dimenticato di scrivere che il pelo del cavallo Flaffy ha dfelle striature ambrate. Peccato, ma vabbé.

 

 

Poi chiami l’ufficio e hai un flash: non hai scritto che ci sono anche i muli. E ti parte un rivolettino di sudore freddo sulla tempia sinistra. Succede, dai…avevi parlato degli asini, forse da qualche parte la parola muli ce l’hai infilata, dai.

 

 

Poi chiami la collega e mentre fai per 7 volte la rotatoria perchè dove cazzo è che stai andando? Pensi che non. Hai. Scritto. Il. Colore.

 

 

IL COLORE.

Ciao, sono Elisewin e questa mattina sono andata al parco giochi a farmi tirare la mia immensa, ingombrante, stupida coda dai bambini.

GIUSTO PERCHE’ HO RICOMPRATO LA CHIAVETTA INTERNET E POSSO STARE CONNESSA 2200 ORE NEI PROSSIMI 9 GIORNI

E giusto perchè sono stanca, ancora acciaccata, infastidita e nervosa.

Giusto perchè lo letto un post di un altro blog dove si dice che per avere un buon blog ci deve essere vanitose ed io non solo non sono vanitosa, sono anche tendenzialmente sciatta: io ho un blog per avere l’ennesimo posto in cui lamentarmi di tutte le tragedie disumane che mi capitano: unghie rotte, dolori alla spalla, irritabilità intestinale pelle secca, ricrescita pilifera rapidissima, cefalea pressochè cronica con picchi di emicrania con aura…

Ecco, comunque oggi ho deciso cosa fare da grande e la cosa mi spaventa. Soprattutto perché sono grande da un po’.

Comunque la grigliata mi è venuta daDddio

Ecco: ma dico io, c’è Miss Italia e io invece di rai1 prendo tele Capri, ma si può? La chiavetta internet del pc non funziona, dal cellulare neanche ci provo che già si inchioda con youtube quindi ho deciso: domani mi porto il pigiama e tutto l’occorrente e domani sera mi fermo a guardare la finale in ufficio.
E con “tutto l’occorrente” intendo, oltre alla Beck’s ed ai pop corn, anche le scarpe da ginnastica a cui mettere i lacci nuovi, visto che il mio meccanico non mi ha restituito il laccio con cui facevo funzionare la frizione..
A proposito di lacci,mia sorella me ne ha dato un paio viola fluorescenti…cosa diavolo ci faceva mia sorella (32 anni, una che più pacata e grigina non si può) con dei lacci fluo?!? Temo sia ora di portarla da qualcuno di bravo perché è evidente che la separazione le ha fatto male..MALISSIMO direi.

Ricetta di famiglia

Sono appena tornata a vegliare sulla sorella post operata e m’è venuta voglia di scrivere due cosette, giusto perché ultimamente di cose ne son successe ma pochissime da UAAAOOO e tante da BLEACH.
Stasera guardavo il mio cane mordicchiare affettuosamente un riccio appallottolato e pensavo a quanto testardamente ci si incaponisce a fare cose che ci lasceranno col muso e la lingua piena di graffi (lui? Io?) e ci costingeranno poi a stringere talmente tanto i denti da scheggiarli quando si affronteranno le conseguenze (lui? Io?).
M’è tornato anche in mente quello che mi ha scritto qualcuno, che sono” un curioso membro del branco. critica e anarchicheggiante, ma molto protettiva “e mi è venuto da sorridere. Poi da piangere. Poi di nuovo da ridere.
Ho ascoltato la madre di mio padre blaterare stronzate e cattiverie perché lei sì che ne sa mica come chiunque altro e i denti li ho stretti perché se iniziavo a parlare sarebbe finita con me blasfema che parto all’improvviso in macchina (ancora?!) e mia madre costretta a finire il lavoro da sola.
Mio padre è tornato da una settimana in Liguria più lagnoso che mai e munito di bronchite, mia madre è abbondantemente oltre il rischio dell’esaurimento nervoso, parrebbe che io necessiti di un tagliando laparoscopico, mia sorella è stata operata e mio fratello dopo 6 anni è andato dal dentista e gli ha trovato 3 denti da sistemare. 3. Come i denti ancora sani ed intatti che ho io in bocca.
Quello lassù è un burlone, non c’è dubbio e io mi chiedo come cazzo lo mescola il dna..con un cucchiaio di legno? Non lo sa che se usa la frusta elettrica elimina i grumi e tutto è più omogeneo? Giusto perché io e mia sorella qualche cisti ce la saremmo anche evitata, eh?! Eh.

IL PUNTO

Giusto per fare il punto della situazione riassumo brevemente lo stato attuale:

– manca troppo poco al mio ventottesimo compleanno;

– ancora niente laurea ma nel giro di un mese farò l’esame di abilitazione per cui ho fatto quel lunghissimo interminabile schifosissimo corso di cui parlavo qualche post fa;

– stavo per scrivere di cui con la Q. Forse in realtà è per questo che non mi laureo;

– mia madre non mi ha dato soldi, ma io di multe ne ho prese due per un totale di 213euronzi da pagare nel giro di 40 giorni circa. Forse per questo non sono la persona più adatta per fare il lavoro per cui devo fare l’esame per cui ho fatto il corso di cui sopra;

– oggi ho deciso che mi piace scrivere per cui;

– ho anche deciso che non uso le virgolette;

– prima guardavo Gordon Ramsay e mi è venuta una fame becca, ora RealTime mi fa vedere gli adolescenti XXL e la fame mi è passata.

Vado a studiare.

Mi trovate su twitter: basta una chiocchiolina davanti elisewin7.

(e per una volta on ho usato neanche i tre puntini: faccio passi da gigante 🙂  )

QUORE DI MAMMA

TELEFONATA 1 (ieri sera)

IO:”uuuhhhh  mum sto malisssssimo (piagnucolando) il viaggio per tornare qui mi ha peggiorato l’emicrania, ho la pressione bassissima e in certi momenti mi sembra che i miei neuroni sbatacchino da una parte all’altra…cos’avrò?! sarà un tumore?!? snifff sniff…sigh… ”

MUM:”Neuroni?! Mquali neuroni..ahahahahahahhh (e ride al telefono fino a farsi mancare il fiato)”

 

TELEFONATA 2 (oggi)

Domenica cambio lo sfondo del pc chi mia madre e le metto la foto di un’orchidea con la scritta sotto “ti voglio bene, madreh”

Stamattina mi chiama

MUM:”Eliiiisewiiiiiiiin!! Tutto bene?! Ho visto lo sfondo del pc…hai bisogno di qualcosa? Sei senza soldi? Hai preso un’altra multa?”

 

SGRUNT:::

Esticazzi no?!

Oggi in ufficio entra la mia collega CavallaBiondissima
CV: uhhhh sssai LLLLLu, ho scperto una coooosa assuuuuurdaaaa!
Elisewin: Lu! Chiamami Lu! Se quintuplichi la L fai prima a chiamarmi col nome di battesimo!
CV: …. Beh, insomma…hai presente la tua amica Parrucchiera?! Insomma ho scoperto oggi che la sua titolare, hai presente?! Beh, insomma la sua titolare sta con un tipo,no?! E hanno anche 2 figli no?! Ecco, pensa quant’è piccolo in mondo, io stavo col cugino del suo compaaaaaaagnooooooo! Oh, hai capito che storia?!?
Elisewin: Esticazzi no?!

Poi non stupitevi se prima o poi in ufficio ci entro con un’ascia.

Però coi clienti son brava,eh?!

Praticamente qui le cose stanno così: ElisewinGrandePirla sta aspettando a millemila chilometri da casa che il suo nuovo ginecologo super bravissimo si dedichi alle sue ovaie e intanto aspetta in una sala d’attesa piene di donne schifosamente gravide che fanno dei discorsi che farebbero passare la voglia anche al più maiale dei maiali.
Intanto rimembra,grazie a twitter, che anni fa si è spalmata sulla piantagione di fagioli di sua nonna col trial del fratello e si chiede come diavolo farà,tra 2 mesi, a fare la patente della moto, lei che fa danni anche mentre esce dal garage vuoto con la bici.
Pensa anche che quel moccioso dagli occhi vuoti ma dai modi gentili che s’è sfondato di eroina a 3 giorni dall’esame della patente meritava qualcosa di meglio, e che lei si era fidata quando lui le aveva detto che era pulito, e che lei in realtà pensava che lui si facesse solo le canne e al massimo qualche riga, e invece un cazzo. Lei è un po’ indietro,ma lui è stato un coglione, e se potesse glielo direbbe,ma non lo rivedrà più e la cosa non le piace.

E può dirlo ElisewinCheTraUnPo’vomiteràSuUnaDiQuesteDonnePanciute che a lei le mimose piacciono e le piace anche il loro profumo?!?

PIOVE MERDA DALLA DOCCIA

Ed io ho un fottuto magone che non passa più…perché l’orgoglio é ferito e tu avevi un sorriso beffardo.

Perchè poi torni, io stringo i pugni e non dimostro il mio risentimento.

 

Perchè ora mi metto qui a sedere e aspetto che passi il tuo cadavere nel fiume, e brinderò con uno sprizzone e mangiando un buon filetto. E sarà mio l’ultimo sorriso.